“Come fanno gli aerei a volare?”

Se avete a che fare con i bambini, vi sarete certamente trovati in crisi di fronte a domande come questa.
E se può essere difficile comprendere il volo per noi adulti, figuriamoci per i più piccoli.

I modi per avvicinare i bambini al volo sono svariati, ma il gioco è sicuramente il più semplice e vincente.

  • Aerei telecomandati. In commercio esistono centinaia di modelli di aerei giocattolo adatti a tutte le fasce d’età (a partire dai 3 anni!) che possono fare al caso nostro. Imparare a conoscere il volo attraverso la sperimentazione di divertenti manovre di decollo e atterraggio può essere un modo per avvicinare i bambini ai principi della dinamica, evitando loro una noiosa lezione di Fisica.
    Per i più piccoli è importante che questo tipo di giocattolo sia sempre utilizzato con la supervisione di un adulto.

bambina che legge un libro con peluche

  • Cartoni animati. Sono il più grande alleato dei genitori di tutto il mondo da circa un secolo a questa parte. Per spiegare il volo ai bambini possiamo farci aiutare dal film di animazione del 2013 Planes, spin-off di Cars – Motori ruggenti. La storia del piccolo Dusty, aereo progettato per lavorare nei campi ma capace di vincere gare e pregiudizi, è utile per spiegare il volo ai bambini dimostrando loro che, con impegno e dedizione, tutto diventa possibile.
  • Aeroplani di carta. Tra i giochi più belli di quando eravamo piccoli, come non ricordare il caro e vecchio aeroplanino di carta? Nell’epoca in cui viviamo la tecnologia è parte integrante della nostra vita. È inevitabile, quindi, che la maggior parte dei giochi dei nostri figli la includano. Ogni tanto, però, è bello rispolverare i giochi più semplici, anche se sembrano ormai appartenere ad un’altra epoca.