AIRDOLOMITI_letture in vacanza

ROMANZI DA LEGGERE IN VACANZA

Ultimo giorno in ufficio.

TO DO:

Impostare la risposta automatica della email di lavoro. ✓

Fare un check dell’impianto di annaffiamento sul balcone. ✓

Svuotare il frigo: le uova, tra un mese, non diventeranno pulcini ma armi nucleari. ✓

Preparare la valigia. ✓

Chiudere il gas. ✓

Andare in libreria.

Sì, esatto, è arrivato il momento di mantenere i buoni propositi. Ti eri ripromesso di leggere almeno dieci libri quest’anno, ma hai avuto sì e no il tempo di leggere l’oroscopo sul giornale e le istruzioni per montare la nuova cassettiera.

In vacanza avrai finalmente il tempo di dedicarti ai libri, non resta che scegliere quali.

Ecco qualche consiglio:

  • Shantaram di Gregory David Roberts (2003). A cavallo tra autobiografia e romanzo, racconto di viaggio e trattato di filosofia, Shantaram non è solo la storia della fuga di un rapinatore australiano evaso dal carcere, latitante in India prima e in Afghanistan poi. È un libro che diventa un vero e proprio compagno di viaggio e che si fa ricordare per il resto della vita. E che presto diventerà un film prodotto da Jonnhy Depp.
  • Eleanor Oliphant sta benissimo di Gail Honeyman (2018). Sulla vetta di tutte le classifiche nel giro di pochissimi mesi dalla sua uscita nella primavera 2018, la storia di una donna che si rifugia in una routine fatta di piccole cose sicure per sfuggire al dolore della realtà: una madre in carcere, troppi traumi e una grande solitudine. Ma lei sta bene, anzi, benissimo.
  • Libertà di Johnathan Franzen (2010). Romanzo denso che ritrae il nostro tempo in uno spaccato fatto di buon vicinato, gentrificazione urbana, cibi organici e l’amara necessità di scendere a compromessi.
  • The Rugged Road di Theresa Wallach (2014). Anni ’30: due donne e una motocicletta partono da Londra alla volta di Città del Capo. Una racconto di viaggio, avventura e amicizia attraverso il deserto e i pregiudizi su quello che un tempo, erroneamente, veniva chiamato “sesso debole”.
  • La Strada di Cormac McCarthy (2007). Un mondo post apocalittico, un padre e un figlio. Tutto ciò che rimane è la speranza di sopravvivere insieme a qualche oggetto trasportato in un carrello del supermercato. Romanzo duro e senza veli sulla bellezza e la bruttezza degli istinti umani primordiali.

Buona lettura!

Articoli correlati