Fine Settembre, Bari.
Magari hai lavorato tutta l’estate, concedendoti solo qualche fuga al mare durante il fine settimana. Decidi che è il momento di fare una vacanza con gli amici: destinazione Oktoberfest. Previsti 13 gradi e la remota possibilità di qualche goccia di pioggia. “Finalmente” — pensi — “qui ne fanno 35 da mesi”.

Prepari la valigia: pantaloni lunghi, scarpe chiuse, qualche felpa e una giacca a vento. Ovviamente trovi spazio per il tuo nuovo Seppelhut, il tipico cappello bavarese con la piuma, che non hai mai avuto occasione di indossare.

Parti da Bari in bermuda e maglietta, come tutti i tuoi amici. Dopo solo 1 ora e 40 atterri a destinazione e ti dirigi al nastro del ritiro bagagli. Passano i minuti, l’ansia cresce, inizi a sentire freddo, complice l’aria condizionata. Sul nastro passano zaini, sacche, trolley, qualche scatolone… Tutti i bagagli sono lì, tranne il tuo. Il nastro si ferma. La scritta sul tabellone cambia: è il turno dei bagagli del volo successivo.

No, non è l’inizio di un thriller psicologico, ma uno spiacevole inconveniente che può capitare, specialmente nei periodi di vacanza – pensi – quando gli aeroporti sono sovraffollati dai turisti. Ma in questo periodo proprio non te l’aspettavi.

Quindi che fai? Mantieni la calma e ti rivolgi all’ufficio Lost & Found per istruire una denuncia di smarrimento del tuo bagaglio. Riceverai subito un documento di denuncia dell’irregolarità (PIR) con un numero di riferimento personale che ti servirà per monitorare eventuali aggiornamenti relativi alla ricerca del bagaglio. Nel frattempo ti procuri i beni di prima necessità (biancheria intima, spazzolino e dentifricio ecc.) che ti verranno rimborsati a fronte del reclamo da inviare al vettore. È pertanto importante conservare ricevute o scontrini che possano documentare gli acquisti effettuati.

Con ogni probabilità il tuo bagaglio verrà ritrovato nel giro di pochissimo tempo e quello che poteva sembrare un incubo si rivelerà solo una piccola seccatura.

Insomma, gli inconvenienti accadono. Ricordati di portare sempre nel bagaglio a mano l’indispensabile: medicinali di cui non puoi fare a meno e prescrizioni mediche, lenti a contatto di ricambio, una piccola trousse da viaggio e un indumento che ti protegga dall’aria condizionata in aeroporto e in aereo!

Articoli correlati