Chi è nato prima degli anni ’80 ricorda (non senza un pizzico di nostalgia) viaggi ben diversi da quelli di oggi. Nella valigia dovevano trovare spazio cartine stradali, guide turistiche piene di segnalibri e sottolineature, foglietti con i numeri di alberghi e ristoranti consigliati dagli amici, un po’ di valuta locale per il taxi, un appunto con qualche parola passe-partout nella lingua del posto…

Oggi tutto questo è in uno smartphone.
Ma, esattamente come una valigia, uno “smartphone da viaggio” ha bisogno di una certa preparazione.

Quindi, dopo esservi assicurati di avere spazio disponibile in memoria o su cloud per le foto di viaggio, una scansione dei più importanti documenti personali (patente, passaporto, carta di identità…), è il momento di installare e creare i vostri account sulle fondamentali.

5 app per chi viaggia

  • App per i pagamenti. Nella remota possibilità di smarrire il portafoglio, ecco la prima mossa salva-viaggi. Scegliete tra le opzioni Apple Pay, Satispay, PayPal, Google Pay, Samsung Pay e Bancomat Pay, a seconda del vostro sistema operativo, della marca del vostro dispositivo, della compatibilità con il vostro conto corrente o del circuito della vostra carta di credito. Potrete facilmente effettuare pagamenti grazie alla tecnologia contactless in moltissimi esercizi commerciali, ristoranti, taxi e, in alcune città, anche l’ingresso nella metropolitana (saltando così inutili file).
  • Car sharing, taxi & Co. I trasporti sono una parte importantissima del vostro viaggio. Per spostarvi dal punto A al punto B avete moltissime opzioni, a seconda della vostra destinazione. Se avete bisogno di un’auto (da guidare autonomamente o con autista) potete utilizzare le più famose Share Now, Enjoy, Free Now, Uber, WeShare. Se invece preferite muovervi in modo più “leggero”, potete usufruire di un servizio locale di sharing di biciclette o monopattini elettrici.
  • Lufthansa App. Dimenticate le prenotazioni telefoniche, la fila al check-in, le carte d’imbarco che rimangono per anni nelle tasche. Oggi con l’App Lufthansa, disponibile su iOS, Android e Huawei, i passeggeri Air Dolomiti possono viaggiare con la massima semplicità gestendo i propri voli e il programma Miles&More tramite smartphone, tablet o Apple Watch. Per tutti coloro che utilizzano da iOS 12 in poi è possibile usare l’App Lufthansa con l’assistente vocale Siri, che vi ricorda perfino quando è il momento di andare in aeroporto.
  • Splitwise. Viaggiate in due? Troverete utilissima questa cassa comune virtuale e potrete finalmente dimenticarvi le noiose “rese dei conti” tra compagni di viaggio. Ciascuno può, infatti, inserire giorno dopo giorno le spese comuni sostenute e ottenere un bilancio preciso dei crediti/debiti maturati nei confronti dell’altro viaggiatore. Niente di più facile!
  • Traduttori. Se è vero che due parole di inglese ormai le sanno un po’ tutti e che in fondo basta solo buttarsi, è anche vero che in alcune situazioni è bene affidarsi alla tecnologia. Se, per esempio, dovete comunicare un’allergia a un alimento specifico, potete aiutare chi vi assiste con un’app di traduzione, come Google Translate, il traduttore istantaneo più utilizzato al mondo. Se, invece, desiderate imparare, usare lo slang e leggere curiosità sul contesto culturale in cui vi trovate, scegliete TripLingo oppure iTranslate, completa di tool di apprendimento. Se invece la lingua locale per voi non è un problema, WordReference può fare al caso vostro: potete sempre arricchire il vostro vocabolario!