Se temete di ricominciare a viaggiare per piacere solo quando i vostri i figli saranno maggiorenni, vi rassicuriamo: volare con bambini (anche infanti) si può ed è più facile di quello che sembra.

(ATTENZIONE: non facile, ma ‘più facile’! Poi non dite che non ve l’avevamo detto).

– TEMPO: dimenticatevi di poter prendere un aereo al volo o di scapicollarvi giù dalla scaletta per salire sul primo taxi alla velocità della luce. Ora tutto va fatto con calma e con il giusto anticipo. Potreste perfino scoprire che viaggiare così è mooooolto più piacevole.

– PASSAPORTO: i minori non possono più essere iscritti nel passaporto dei genitori e quello per gli under 18 dura da 3 a 5 anni, scadendo solitamente quando meno ce lo aspettiamo. La buona notizia è che la tassa per il rinnovo è più economica rispetto a quella prevista per gli adulti e che ci vogliono 3 settimane per il rilascio. Quindi tutto quel che bisogna fare è ricordarsi di rinnovarlo per tempo!

– BOARDING PASS: stampate le carte d’imbarco a casa o fate il check-in online. Davvero, fatelo. Le file sono noiose e stressanti per gli adulti, figuriamoci per i bambini.

– GIOCHI: qui dipende dall’età dei più piccoli, ma alcune regole valgono per tutti: lasciate i giochi rumorosi a casa (così non verrete malmenati dai vicini di posto) e riscoprite i giochi analogici (santi libri da colorare!) e le app utilizzabili anche senza volume. Se non parliamo di neonati, vi suggeriamo di provare a dar loro una macchina fotografica (robusta, mi raccomando!) non solo vostro figlio sarà incredibilmente tranquillo e curioso, ma voi scoprirete cose e punti di vista che solo chi è alto attorno al metro può vedere. Inoltre questo è il momento perfetto per rispolverare le attività da fare in famiglia: se tutti sono coinvolti, la situazione passa dal problematico al divertente!

Volare con i bambini

 

– LINEE GUIDA: le guideline sono spesso fluide e cambiano rapidamente, quindi controllatele e cogliete l’occasione per spiegarle ai vostri figli: in questo modo saranno preparati nel caso dovessero momentaneamente separarsi dal loro gioco preferito per passare al metal detector.

– BAGAGLI: sì, la borsa dei pannolini è considerata un bagaglio a mano, quindi ponderate attentamente quello che mettete all’interno. Inoltre le regole si applicano a tutti: non lasciate che i più piccoli preparino il loro zainetto in totale autonomia, ma seguiteli con l’aiuto delle linee guida della compagnia aerea.

– CIBO: in caso di allattamento le cose si complicano, ma non diventano impossibili. Il latte (liquido e in polvere) vanno passati ai controlli, quindi devono rispettare volumi e pesi indicati. Portatevi a bordo lo stretto indispensabile per il volo, ma ricordatevi che dopo i controlli potete preparare il latte artificiale semplicemente acquistando l’acqua che vi serve. Per i più grandi, invece, uno snack può fare magie, anche in caso di voli relativamente brevi.

volare in aereo con i figli

– FATELO!: non fatevi spaventare. Buttatevi e scoprirete che viaggiare con i più piccoli è un’avventura da ripetere ogni volta che potete!

Articoli correlati