Per piacere o per dovere, oggi le nostre vite sono chiuse in uno smartphone. Con tutti i loro pro e i loro contro, questi oggetti “magici” tascabili sono essenziali nelle nostre giornate: email, contatti, agenda, indirizzi, strumenti di navigazione, intrattenimento… Si fa fatica a trascorrere qualche ora senza consultare il proprio telefono. E non si fa per dire, parlano i dati della ricerca condotta da Counterpoint Research, che ha coinvolto 3500 utenti. Di questi, il 26% usa il cellulare per circa 7 ore al giorno, mentre soltanto il 4 per cento lo usa per meno di un’ora nell’arco di una giornata.

Ma, si sa, a bordo degli aerei non è consentito l’uso della piena funzionalità degli smartphone. Prima del decollo di ogni volo, ai passeggeri viene espressamente richiesto di spegnere i telefoni cellulari e gli assistenti di volo sono incaricati di controllare che ciò avvenga. Proprio per questo è nata ormai da tempo su tutti i dispositivi in commercio la cosiddetta “modalità aereo”. Ma vediamo nel dettaglio a cosa serve, che cos’è e come funziona.

Innanzi tutto, per fare solo un esempio, avete presente quel fastidioso “tutututututu” che si sente quando il vostro telefono si avvicina ad un amplificatore o alla radio? Quando i piloti di un aereo comunicano con la torre di controllo via radio, le interferenze dei telefoni cellulari possono disturbare le comunicazioni e alterare la corretta ricezione dei messaggi.

La “modalità aereo”, rappresentata sulla maggior parte dei dispositivi da un’icona a forma di aereo e facilmente reperibile, evita proprio che i telefoni interferiscano con i sistemi di bordo (non solo le radio), pur mantenendo attive le altre funzionalità del dispositivo. Per cui via libera a musica e contenuti multimediali, giochi di intrattenimento, app preferite e così via, purché siano offline.

Bluetooth e Wi-Fi invece sono tollerati dai nostri aeromobili, per cui, dopo aver impostato la “modalità aereo” sul vostro smartphone o tablet prima del decollo, vi consigliamo di accedere al nostro sistema di intrattenimento a bordo e scoprire tutti i contenuti a disposizione per rendere il viaggio ancora più piacevole…

Il valore aggiunto della “modalità aereo” per chi viaggia è anche quello di garantire una maggior durata della carica del dispositivo. La continua ricerca di segnale in quota, infatti, consumerebbe più velocemente la carica della batteria, riservando una spiacevole sorpresa a destinazione!