Donne pioniere. Donne capaci. Donne temerarie. Donne forti. O più semplicemente donne. Hélène Dutrieu fu tutto questo e molto altro.

In questa rubrica dedicata alle storie più avvincenti del passato raccontiamo spesso le vite di donne che, senza alcun superpotere, si sono affermate nel campo dell’aviazione.

Ebbene, la belga Hélène Dutrieu, nata nel 1877, si affermò anche come ciclista. Iniziamo da lì.

Hélène, fin da bambina, amava le biciclette. Grazie al suo fisico atletico e al suo spirito agonistico divenne presto una ciclista professionista per la squadra Simpson Lever Chain (nome ispirato a William Spears Simpson, inventore di un rivoluzionario modello di catene per biciclette, pubblicizzato all’epoca da alcune illustrazioni realizzate dal pittore Toulouse-Lautrec).

Tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento ottenne tanti e tali record da guadagnarsi il soprannome di “La Flèche Humaine” (“La freccia umana”). Divenne per un breve periodo ciclista acrobatica in spettacoli di intrattenimento, ma desiderava di più.

Le sue doti incredibili, paragonabili a quelle di un moderno stuntman, le fecero guadagnare la proposta di pilotare il monoplano ultraleggero n. 19 Demoiselle, progettato dal pioniere dell’aviazione brasiliana Alberto Santos-Dumont. Nonostante l’insuccesso del suo primo volo, la Dutrieu compì il 19 aprile 1910 il primo volo pilotato da una donna con un passeggero a bordo. Un fatto incredibile, all’epoca.

Il 25 novembre 1910 la Dutrieu fu la quarta donna in tutto il mondo ad ottenere il brevetto di pilota di aerei. Hélène meritò il nuovo soprannome di “La ragazza falco”. Un tale successo mediatico fu quasi come una medaglia: l’aviazione non era più riservata ai soli uomini, ma un campo in cui una donna poteva ambire a diventare un “Falco”.

Quando l’aria non le bastò più, Hélène cercò di affermarsi anche in acqua: nel 1912 divenne la prima donna a pilotare un idrovolante. Un anno più tardi fu decorata con la Legion d’Onore.

Ci chiediamo se la sua storia non meriti un approfondimento. Se volete saperne di più, vi accontenteremo. Fatecelo sapere nei commenti al post!